Privacy Policy>

Mistero al Cotton Club 
Noir fra Teatro e Jazz di V.Carignano


Nel 1939, un locale dal nome banale, frequentato da personaggi senza speranza, diventa improvvisamente il teatro di un intrigo internazionale. Quali sono i segreti che Dinah, la cantante, tiene nascosti? Cosa hanno a che fare con il  passato che Wally, il buttafuori, vorrebbe dimenticare?

Un'atmosfera cupa, personaggi disincantati e schiavi delle proprie ossessioni, individui che hanno deciso di smettere di lottare per una vita migliore. Lo spettacolo è volutamente nello stile noir anni Trenta e Quaranta: Raymond Chandler, Marlowe, Humphrey Bogart. Alterna narrazione e recitazione, e una parte importante viene riservata alla musica. 


Struttura
Il pianista del locale, Skinny, e la cantante Dinah si sdoppiano e trovano un alter ego nei musicisti che dal vivo  fanno da sottofondo all'intera rappresentazione.
Jazz, naturalmente, standards rigorosamente degli anni Venti e Trenta, più o meno noti e qualche volta insospettabili, da Gershwin a Fats Waller, da Etta James a Billie Holiday.



Mistero al Cotton Club - Noir d'amore e di spionaggio fra teatro e jazz

di Valter Carignano.






Privacy Policy