Privacy Policy>

Le cantanti gothic metal cantano 'lirico'?


Questa è una domanda che mi viene fatta spesso, sia da studenti di gothic metal e generi affini, sia da studenti di altri generi di canto. Provo a rispondere nel modo più chiaro possibile.

È indubbio che alcune cantanti goth metal abbiano studiato per un periodo più o meno lungo l'impostazione lirica, non lo dicono solo i fans ma anche loro stesse in diverse interviste. Per esempio, Tarja Turunen ha studiato canto lirico per diversi anni, e in qualche caso si è esibita anche in brani operistici dimostrando una discreta tecnica. Tuttavia, non ha mai cantato opere liriche complete e non si è esibita come protagonista in recital solistici 'tradizionali', cioè cantando un intero concerto in teatro e senza microfono.

Attenzione: non sto dicendo che Tarja Turunen non sia una brava cantante, anzi personalmente la trovo molto apprezzabile e anche con doti non comuni. Ho solo fatto notare un aspetto che - come vedremo andando avanti - è assolutamente fondamentale.

In linea generale e al di là di tutte le questioni specifiche che potrebbero porsi riguardo al percorso lirico di alcune cantanti goth - cioè per quanto tempo, con quanta applicazione, per quali scopi eccetera - quello che è importante capire a livello generale è che studiare per un po' canto lirico non significa essere cantanti lirici. Anche se i risultati sono abbastanza buoni, quando si cantano pochi brani e con il microfono. 
Ripeto ancora una volta, a costo di essere noioso: non si tratta di essere più o meno bravi, si tratta di specializzazioni diverse e un utiilizzo diverso della voce.

Apro una parentesi. Io lavoro a volte anche con attori, che vengono da me perché in quella performance o lavoro teatrale specifici hanno bisogno di cantare una canzone, oppure perché vogliono essere pronti nel caso un ruolo o un regista glielo richieda. In questo modo, con me,  loro  studiano canto, a volte anche con risultati davvero buoni. Rimangono però 'attori cha sanno cantare', non cantanti, e per quanto possano cantare bene un brano non potrebbero sostenere un intero concerto, o una carriera intera, come cantanti.

Lo stesso vale per le cantanti goth e il canto lirico. Ognuna di loro ha punti di forza e caratteristiche specifiche, ma in generale una delle cose che distingue il cantante lirico da quello moderno è il volume della voce. Il cantante lirico lavora in un teatro di due o tremila posti, a volte anche all'aperto, con un'orchestra di cinquanta o sessanta persone, non ha microfono, eppure la sua voce arriva fino allo spettatore più lontano.
Non si tratta di avere una voce eccezionalmente dotata, e naturalmente nemmeno di gridare a più non posso. Si tratta di apprendere con gli anni e lo studio una tecnica specifica, che permetta di ottenere quel risultato senza sforzo, di cantare a lungo e senza stancarsi. Come un atleta, che si allena ogni giorno ottenere il meglio nella sua disciplina.

E torniamo quindi alla domanda iniziale. Quando comincia a studiare, un cantante lirico si esercita anche per ottenere quello scopo, oltre che per imparare il repertorio, le tradizioni esecutive, l'interpretazione e tutto quanto: ci vuole del tempo per attuare le coordinazioni muscolari necessarie in modo che tutto avvenga senza sforzo e il suono diventi potente ma mai forzato, armonico e uniforme, e permetta di cantare tutte le sere (o quasi) un'intera opera della durata di tre ore o più. 
Se lo studente si ferma a un certo step, prima di diventare un cantante lirico professionista vero e proprio, allora è possibile che abbia ottenuto un suono che somiglia a quello del cantante lirico, purché si canti  con il microfono e con gli effetti digitali che normalmente vengono utilizzati nel gothic metal. 
Per contro, questo suono si può ottenere anche passando attraverso un insegnamento 'moderno', non necessariamente lirico, lavorando sul cosiddetto falsetto (da molti chiamato suono di testa, ma non voglio entrare in merito a questo problema in questo articolo), purché l'insegnante sappia guidare adeguatamente l'allievo.

Concludendo, ci sono ottimi cantanti lirici e ottime cantanti goth metal, e purtroppo anche pessimi cantanti in tutti e due i campi. Finora, non è mai esistito un cantante che abbia raggiunto livelli egualmente alti e professionali contemporaneamente nei due generi, così come il campione olimpico dei cento metri piani non è allo stesso tempo il campione olimpico di maratona. Semplicemente, si tratta di specializzazioni diverse, che possono avere una base comune ma che rimangono diverse.

Valter Carignano

Privacy Policy